Kundalini Yoga

“Questo non è lo Yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realtà, è stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che è sottoposta agli stress di ogni giorno: nel mondo moderno in cui viviamo c’è una tremenda pressione, silenziosa ma precisa che ci sconvolge e ci possiede, a tal punto che non sappiamo se siamo reali o non reali”
Yogi Bhajan

simbolo

Yoga (dal sanscrito Yui – giogo – unione), letteralmente significa unione di corpo, mente e spirito. Le sue origini si perdono nel tempo, si racconta di tracce risalenti a 40.000 ani fa; uno dei testi più antichi, al quale fanno riferimento tutti i diversi tipi di yoga è composto dai Sutra sullo Yoga scritta da Patanjali. Secondo Patanjali gli otto elementi costituiscono lo Yoga sono: Yama (limitazioni), Niyama (autodisciplina), Asana (posizioni per la salute e la meditazione), Pranayama (controllo del Prana, dell’energia vitale), Pratyhara (sincronia dei sensi e dei pensieri), Dharana (concentrazione unidirezionale), Dhyana (meditazione), Samadhi (risveglio e compenetrazione nello spirito).

Il Kundalini Yoga insegnato da Yogi Bhajan è una tecnologia completa; è molto più che un sistema di esercizi fisici, è dinamico, è potente e serve per espandere la propria consapevolezza. Una classe di Kundalini Yoga prevede un insieme di esercizi, posture (Asana), tecniche di controllo del respiro (Pranayama) e di meditazioni praticate in India da millenni.

Ognuno di noi ha un proprio centro, una propria essenza, ogni volta che ci allontaniamo da questa stiamo male, in balia del dubbio e degli eventi esterni: lo yoga è lo strumento che serve a rimanere connessi a questo centro.

La pratica del Kundalini Yoga mantiene il corpo in forma e allena la mente a essere forte e flessibile per affrontare lo stress e il cambiamento; migliora la circolazione del sangue, bilancia il sistema ghiandolare, rinforza il sistema nervoso, aiuta a espellere le tossine. I primi effetti immediati e tangibili sono un maggior controllo di sé, un senso di pace mentale, una migliore concentrazione e una profonda calma interiore data da un rapporto diretto con il corpo e con la parte più intima di noi stessi.